AMBITO TERRITORIALE

Unesco Associated Schools

OFFERTA FORMATIVA

Iniziative culturali

Il Dirigente Scolastico riceve su appuntamento il Martedì e il Giovedi dalle ore 10:00 alle ore 12:00

 

Curriculum vitae et studiorum

di Filippo Toriello

 

 

 

FILIPPO TORIELLO, nato a Montecorvino Pugliano (SA) il 24/11/1958 e residente in p.zza Don Enrico Smaldone, 25, 84012 Angri (SA), si è laureato in Filosofia, magna cum laude, presso l’Università degli Studi di Napoli Federico  II, discutendo una tesi in Filosofia morale.

È stato Dirigente Scolastico presso l’Istituto Tecnico per il Turismo “Flavio Gioia” di Amalfi (SA).

Sotto la sua dirigenza l’Istituto Tecnico per il Turistico “F. Gioia” di Amalfi è stato individuato dalla Regione Campania quale soggetto promotore-attuatore e capofila dell’Istituto Tecnico Superiore (ITS) “Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali/Settore Turismo e beni culturali” della Provincia di Salerno. L’Istituto avrà il compito di costituire la relativa Fondazione ITS che dovrà implementare le azioni previste per gli ITS dal d.P.C. M. del 25/01/2008.

Ha promosso attività culturali e formative sul territorio finalizzate alla crescita della cultura del turismo sostenibile, tra cui, il Convegno, nell’anno scolastico 2011-2012, su Turismo sostenibile. Turismo responsabile. Turismo accessibileOrientamenti e prospettive per il futuro dei giovani della Costa d’Amalfi svoltosi ad Amalfi con la partecipazione di studiosi del mondo accademico universitario, della scuola e delle associazioni.

Ha sviluppato azioni formative e culturali tendenti al radicamento dell’Istituto  nel territorio di appartenenza anche attraverso la periodica pubblicazione degli Annali dell’Istituto L’officina dei racconti valido strumento di collegamento dell’intera comunità territoriale.

Ha sviluppato una vera e propria cultura della rete in qualità di membro attivo (unico come Istituto di Scuola Secondaria Superiore) della Rete degli Istituti Comprensivi della Costiera amalfitana.

Sotto la sua Dirigenza l’Istituto è stato incluso fra i dieci istituti superiori della Provincia di Salerno che hanno primeggiato nella progettazione e realizzazione di situazioni di inclusione degli alunni immigrati a scuola

Ha partecipato attivamente alle iniziative culturali e formative del territorio intervenendo a Convegni e tavole rotonde su problematiche di rilevante spessore culturale e di attualità.

Attualmente è Dirigente Scolastico presso il Liceo Scientifico Classico "Don Carlo La Mura" di Angri, individuato quale destinatario di proposta di contratto individuale di lavoro per l'assunzione a tempo indeterminato, con decorrenza 01.09.2012.

 

TITOLI E ATTIVITÁ

 

È Dottore di ricerca in scienze pedagogiche e psicologiche (XIX ciclo), indirizzo Pedagogia della Formazione presso l’Università Federico II di Napoli.     

È docente di Pedagogia e didattica dell’IRC e di Educazione degli adulti presso la Pontificia Facoltà teologica dell’Italia meridionale sez. S. Tommaso (Napoli).

È stato docente a contratto di “Teorie pedagogiche e sviluppo storico delle istituzioni educative” presso la Scuola Interuniversitaria di Specializzazione all’Insegnamento(Università Federico II), nell’anno accademico 2002-2003, per numero 25 ore, periodo dal 08/09/03 al 10/09/03, classe di abilitazione: Area Comune, Indirizzo: Area comune, IV ciclo I anno, sede Federico II (IV) ciclo SICSI.

È stato docente a contratto di “Didattica generale”, insegnamento inscritto nella “Didattica aggiuntiva 800 ore” (“Attività formative attinenti l’integrazione scolastica degli alunni in situazione di handicap”), presso l’Istituto universitario “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, nell’anno accademico 2002-2003.

È stato docente a contratto di “Pedagogia sociale”, presso l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, nei Corsi Speciali Abilitanti, ex legge 143/2004 (500 ore), modulo 25 ore, anno accademico 2005-2006.

È stato docente di Pedagogia interculturale, nell’anno 2006, presso l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, nei Corsi Speciali Abilitanti, ex legge 143/2004

È stato docente di Pedagogia delle emergenze formative, nell’anno 2007, presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, nei Corsi Speciali Abilitanti, ex legge 143/2004

Dall’A.A. 2001/2 è, ininterrottamente, Cultore di Pedagogia generale e di Educazione degli adulti presso la Facoltà di Psicologia della Seconda Università degli Studi di Napoli, dove svolge attività di studio e di ricerca sul campo (c/o II Cattedra di Pedagogia generale e sociale) sui processi formativi e sull’apprendimento formale, non-formale e informale, con particolare attenzione alla riflessione pedagogica sull’autoeducazione nella sua duplice dimensione: diacronica e sincronica. In tale contesto, specifico campo di interesse del sottoscritto, è la riflessione e la sperimentazione di esperienze formative, in situazioni formali e non formali, fondate su di una molteplicità di metodi per la formazione nella prospettiva del lifelong learning.

 In qualità di formatore dei formatori (cfr. la voce Attività formative), ha condotto gruppi di formazione finalizzati all'azione diretta nel sociale..

Inoltre, conduce ricerche e sperimentazioni nei gruppi di diversa cultura ed etnia contribuendo alla formazione della consapevolezza del loro diritto-dovere di cittadinanza, all’inclusione sociale nei luoghi di vita e di lavoro.

Oltre a questi campi di indagine, ha un costante interesse verso le politiche dell’educazione in una prospettiva internazionale e nazionale.

Dall’A.A. 2002/3 all’anno 2004-2005 è stato nominato Collaboratore didattico presso l’insegnamento di Pedagogia interculturale della Facoltà di Scienze della Formazione, dell’Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli.

 

A.   Altri Titoli accademici

Cultore di Scienze umane fondamentali presso il Corso di Diploma per Infermieri della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II (anno 2000/2001).

Cultore di Filosofia teoretica presso l’Università degli Studi di Salerno, nell’anno 1997/98; 1998/99; 1999/2000.

Cultore di Storia della filosofia morale presso l’Università degli Studi di Salerno, nell’anno 1996/97.

 

B.   Attività di studio e di ricerca

Membro del Gruppo di Ricerca EdaLab Regione Campania-MIUR-INVALSI, Progettto operativo “Sperimentazione di modelli di approccio alle esigenze formative degli adulti del territorio regionale campano,con particolare riferimento ai pubblici cosiddetti resistenti e a specifiche aree di intervento

Partecipazione a Lab.Or-Progetto pilota, realizzato nell’ambito del  Programma Leonardo da Vinci, Convenzione n. 2003 I/03/B/F/PP – 15069 tra Regione Campania ed il Dipartimento di Psicologia della Facoltà di Psicologia della Seconda Università di Napoli, presso la cattedra di Pedagogia generale e sociale (prof. Bruno Schettini), anni 2004-2006.

Membro del Gruppo di Ricerca Regione Campania-SUN,“Creazione di una rete che, operando nella logica sistemica, ponga le condizioni per sensibilizzare, le fasce di popolo zone over 25 del territorio regionale campano e renderlo permeabile al rientro in formazione.

Membro, dall’anno accademico 2006-2010, del Gruppo di Ricerca (ex 60%), diretto dal prof. Bruno Schettini della S.U.N.

Responsabile del modulo formativo promosso dall’USR-Università L’Orientale, “La dimensione didattico-metodologica” del Progetto “Le competenze del docente EdA”  per docenti EdA, anno 2008-2010.

Membro del Gruppo di ricerca locale del Gruppo Nazionale della rete Universitaria delle cattedre e degli Insegnamenti di Educazione degli Adulti.

Membro, anni accademici 2001-2006, del Gruppo di Ricerca (ex 60%), diretto dal prof. Bruno Schettini, dal titolo: “Sull’ambiguità lessicale e semantica e sulla correlata inadeguatezza e incongruenza della terminologia in uso nei documenti di politica dell’educazione dei Governi europei e italiani sull’educazione degli adulti”;

 

C.   Titoli culturali

Direttore e fondatore degli Annali dell’Istituto Tecnico per il Turismo di Amalfi (SA), L’officina dei racconti

Direttore della Collana Educatori degli adulti presso Editrice Gaia di Salerno

Redattore scientifico dei Quaderni di ricerca (Editrice Gaia, Salerno)

Nel 1998 ha usufruito di una borsa di studio della scuola estiva di Potenza, promossa dall’Istituto italiano per gli studi filosofici sul tema  “Filosofia interculturale” ( prof. G. Leghissa);

Nel 1996 ha usufruito di una borsa di studio promossa dall’Istituto Italiano per gli studi filosofici sul tema: “Le idee del novecento: modelli della mente” (prof. P. Legrenzi).

 

D.   Titoli professionali

Docente di ruolo, quale vincitore di concorso per la  classe di concorso Filosofia e Scienze dell’educazione, ha prestato servizio in qualità di insegnante di sostegno (D.O.S.), dall’anno scolastico 1993-94 fino all’anno 2009-2010.

Diploma di specializzazione biennale per l’insegnamento di sostegno, nella scuola secondaria, ad alunni portatori di handicap psico-fisico, con votazione di 30/30 e Lode, conseguito il 22 ottobre 1985 presso il Centro Studi e Formazione Permanente “Antoniano” di Ercolano (NA).

Diploma di specializzazione  per l’insegnamento di sostegno, nella scuola secondaria superiore, ad alunni portatori di handicap di vista ed udito, con votazione di 30/30, conseguito il 02/07/1988 presso l’Associazione Italiana Assistenza agli Spastici di Brusciano (NA).

 

E.  Attività formative

Nell’ambito delle attività promosse dalla seconda cattedra di Pedagogia generale e sociale  ha svolto funzioni di:

  • ·      Coordinamento organizzativo del Seminario Internazionale:“L’educazione degli adulti oggi in Europa e nel Bacino del Mediterraneo- The Life Wide Learning in Europe and in Mediterranean Bacin”, Caseerta 2007.
  • ·      Coordinamento organizzativo all’Incontro Nazionale di lavoro: “Le ricerche e le politiche di Educazione degli adulti in Italia” (Napoli, 5 dicembre 2003)
  • ·      Coordinamento organizzativo al Seminario regionale: “Lavoro-cultura-Sviluppo sostenibile nella formazione degli adulti (Caserta, 20 maggio 2003)
  • ·      Coordinamento organizzativo al I Seminario Glocale: “La formazione degli adulti nella prospettiva di ‘Un mecano international’ “ (Piedimonte Matese (CE) 22 marzo 2004)
  • ·      Coordinamento e organizzativo al II Incontro nazionale di lavoro: “Le ‘buone pratiche’ in Educazione degli Adulti. Dall’Accordo Stato Regioni Enti locali alle nuove prospettive di politiche dell’educazione” (Ischia, 22/23 ottobre 2004).
  • ·      Coordinamento e organizzativo al II Seminario Glocale La formazione degli adulti alla cittadinanza. Esperienze e Misure di formazione a confronto, (Capua 29.04.2005)
  • ·      Coordinamento organizzativo al Convegno Nazionale Attualità pedagogica e politica del pensiero di Ettore Gelpi (Facoltà di Scienze della Formazione, Roma 28 aprile 2006). 
  • Relatore in corsi di aggiornamento e formazione in servizio, per insegnanti di ogni ordine e grado di scuola della Regione campania, sulle principali teorie pedagogiche collegate all’evoluzione storico-istituzionale delle istituzioni educative presenti nel nostro Paese. Si segnalano, tra le altri:

1.    Conduzione lavori di gruppo al Seminario organizzato dall’USR-CAMPANIA/INVALSI su Progetto SAPA/Diffusione dei risultati, 7 novembre 2011 ore 9.30

2.    Scuola, politica, educazione (Seminario svoltosi presso l’Università Federico II di Napoli, 20 e 21 aprile 2007;

3.    Presentazione della rivista IdeaRicerca (I Circolo Didattico B. Croce, Casavore, 1 giugno 2006)

4.    Bioetica e immigrati (Centro Interuniversitario di ricerca bioetica, 8.11.1999);

5.    La programmazione educativa e didattica nella scuola elementare dalla L.n.148/90 al C.C.N.L. ( II Circolo di Cicciano prot. n. 86/A-25, a. s. 1996/97);

6.    La progettazione curriculare e le strategie metodologiche nella scuola dell’infanzia (IICircolo di Cicciano di Napoli, prot. N. 78/A-25, a. s. 1996/97);

7.    L’integrazione dei soggetti in situazione di handicap nella scuola, 11/11/1995, nomina del    Provveditorato agli studi di Benevento, prot. 862/AZ228;

8.    Nuovi piani di studio e programmi nella scuola secondaria superiore, 9/12/1995, Ivi;

9.    Le dinamiche relazionali nella scuola, 14/12/1995, Ivi;

10. Per un’educazione interculturale, 19/12/1995, Ivi;

Si segnalano, inoltre, le seguenti attività:

Curatore della progettazione di attività formative per alunni di scuola media inferiore ex art. 14, comma VI, Legge 270/82. Approvato dal Provveditorato agli Studi di Napoli e reso operativo nell’anno scolastico 1987/88. Tale progetto prevedeva la sperimentazione di ipotesi attivistiche e cooperativistiche a riscatto dei falsi modelli della “strada” e della tradizionale “ora di lezione”. In tale sperimentazione assumeva una particolare significatività il lavoro creativo degli alunni, la realizzazione di comunità cooperative di apprendimento, lo sviluppo di attività spontanee rette da principi regolatori di autogoverno e autoformazione.

Curatore della progettazione e realizzazione del Progetto S.A.T. (Scuola Arte e Territorio), per attività formative rivolte a docenti del distretto scolastico di Portici-Ercolano, approvato con decreto del Provveditore agli Studi di Napoli, prot. N. 102866 del 4/7/1991. Il metodo utilizzato è stato quello della ricerca-azione e del necessario coinvolgimento personale di alunni-genitori e insegnanti.

Membro del gruppo di progetto per l’elaborazione del progetto di sperimentazione dell’autonomia scolastica (anno scolastico 1998/99) dell’Istituto Professionale di Stato per l’Agricoltura e l’Ambiente di Salerno dal titolo “Insieme Per una Scuola Allegra e Amica” e partecipazione all’iniziativa di formazione per lo sviluppo della cultura dell’autonomia, connessa alla realizzazione del progetto. La durata dell’iniziativa di formazione è stata di 36 ore. Ha avuto come titolo “L’autonomia scolastica: una casa in costruzione” per evidenziare la fondamentale ipotesi di lavoro: la scuola dell’autonomia privilegia il lavoro cooperativo contrariamente ad un’invalsa tendenza dei docenti di privilegiare un tipo di insegnamento e lavoro di ricerca fondato sull’individualismo e sulla competizione.

Competente tecnico-scientifico e formatore per sperimentazione metodologico-didattica ex Art. 2, D.P.R. 419/74, dell’insegnamento di storia nelle classi terze e quarte del II Circolo di Cicciano (Napoli), scuola polo distrettuale per il rinnovo del curricolo di storia contemporanea. Titolo della sperimentazione: L’innovazione del curricolo di storia contemporanea. Progetto sperimentale denominato: “Due descrizioni sono meglio di una”. La sperimentazione è durata due anni (1999/2000-1999/2000) con relativi momenti di formazione a cura del sottoscritto.

Membro del gruppo di progetto e formatore sul rinnovo dei saperi essenziali nell’istituto comprensivo di Arpaia-Paolisi (BN). Il progetto ha per titolo: “Dai fatti ai valori” del quale sono parte integrante momenti di formazione in cui lo scrivente privilegia la formazione di insegnanti in grado di acquisire un metodo cooperativo di insegnamento capace di realizzarsi in situazioni di insegnamento-apprendimento che educhino se stessi e gli alunni alla responsabilità individuale e alla capacità di relazione con gli altri trovando un giusto equilibrio tra: istruzione ed educazione; istruzione e autoapprendimento; responsabilità individuale e sociale; impegno individuale e aiuto reciproco; impegno in un compito individualisticamente accessibile e impegno in un compito complesso e cooperativo. E’ di respiro triennale (2000-2003).

Esperto per la realizzazione del Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto comprensivo Statale di Paolisi (BN), la formazione del personale docente e non docente, il monitoraggio e la valutazione del Piano dell’Offerta Formativa (anni 2000-2003).

Membro del Gruppo di Lavoro della redazione Centro-Sud della Rivista “Adultità”.

Docente nell’ambito del Progetto P.I.O.L.I. “Programma Integrato di Indagine, Orientamento, Learning ed Informazione” Az. D. P.O.R. Campania  2000-2006 – Misura 3.8, anno 2004

  • ·      Orientamento e bilancio delle competenze nell’Eda-Accoglienza;
  • ·      Long Life Learning in contesti multiculturali-Area dell’identità e delle tecniche di mediazione;
  • ·      Animazione territoriale: Tradizioni e cultura del territorio-Area degli elementi etnoantropologici riferiti all’ambiente di vita;

Relatore-Coordinatore al Seminario di formazione e aggiornamento per operatori di Educazione degli adulti organizzato dall’IRRE di Basilicata con il Ministero Istruzione, Università e Ricerca, in collaborazione con gli IRRE Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e con l’Assistenza Tecnica e il Monitoraggio dell’IRRE Toscana nell’ambito del Piano Operativo Nazionale 2000-2006- Obiettivo 1 “La scuola per lo sviluppo”- Misura 6.1. Tale momento formativo, imperniato sulla dimensione dell’accoglienza nei Centri Territoriali Permanenti, ha centrato la riflessione formativa sulla necessità del lavoro cooperativo (per i docenti dei Centri) e sull’apprendimento cooperativo (da parte dei corsisti) come teoria pedagogica rilevante e significativa per l’inclusione sociale e l’apprendimento degli adulti.

Formatore-Relatore presso il Ministero della Giustizia-Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria-Istituti Penitenziari del Provveditorato Regionale per l’Abruzzo e il Molise, per il personale di Polizia Penitenziaria ed educativo. In tali situazioni formative, il sottoscritto ha avuto l’opportunità di sperimentare alcune ipotesi pedagogiche attivistiche basate sull’importanza, per i formandi, del lavoro manuale, della metodologia della ricerca, dell’autoriflessività. In tali contesti sono state sperimentate pratiche formative per il futuro reinserimento sociale dei detenuti: interdipendenza positiva tra i membri del gruppo; acquisizione di abilità sociali; competenze comunicative; leadership distribuita; negoziazione positiva e costruttiva dei conflitti; soluzione dei problemi; flessibilità decisionale.

 

F. PUBBLICAZIONI

Volumi:

1.    Paulo freire Enrico Smaldone Lorenzo Milani. La passione per l’uomo. La speranza per un mondo diverso, Editrice Gaia, Salerno 2012

2.    (con D. Esposito), Progettare per competenze. Orientamenti e prospettive, Editrice Gaia, Salerno 2009

3.    Fondamenti epistemologici del lifelong learning, Tecnodid, Napoli 2008

4.    (a cura di, con Schettini B.), Paulo Freire Educazione Etica Politica. Per una pedagogia del Mediterraneo, LucianoEditore, Napoli 2008

 

5.    Per un’educazione ecosostenibile. Linee di fondazione tra riflessioni di politiche dell’educazione e prospettive pedagogiche, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli 2007

 

6.    Scuola e percorsi trasversali di formazione. Multiculturalità Cooperative Learning Mediazione dei conflitti Educazione alla cittadinanza, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli 2003.

 

7.    Educare in prospettiva interculturale, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli 2001;

Traduzioni:

E. Gelpi, Futurs du travail, L’Harmattan, Paris 2001 (trad. it. E. Gelpi, Lavoro futuro. La formazione come progetto politico, a cura di B. Schettini, Guerini e Associati, Milano 2002, pagine tradotte da115 a 173).

Articoli:

 

  • ·      La costruzione di modelli locali EDA: una ricerca-azione in Campania, in G. L. De Luca Picione (a cura di), la governance del lifelong learning nelle istituzioni campane. Gli attori sociali e le azioni di sitema, carocci, Roma 2010, pp. 125-167.
  • ·      Eda e lifelong learning: il contesto europeo, in Schettini B. (a cura di), Governare il lifelong learning, prospettive di Educazione degli adulti, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli 2009, pp. 51-76;
  • ·      Ambiente, interculturalità e lifelong learning, in Ivi, pp. 187-198.
  • ·      Un’educazione degli adulti per la cittadinanza. Orientamenti e prospettive a partire dai territori delle province campane, in Schettini B. (a cura di), Quale governance per l’educazione degli adulti in Campania. Rapporto di ricerca, Editrice Gaia, Salerno, 2009, pp. 71-140.
  • ·      Analisi dei focus group e profili di competenze, in Schettini B. (a cura di), Il Progetto SAPA Regione Campania. Pubblici resistenti e domanda sociale debole, Editrice Gaia, Salerno 2009, pp. 73-122.
  • ·      Paulo Freire. Dalle parole al mondo: un percorso interculturale, in B. Schettini, F. Toriello (a cura di), Paulo Freire. Educazione Etica Politica. Per una pedagogia del Mediterraneo, LucianoEditore, Napoli 2008, pp. 99-109.
  • ·      Educazione degli adulti: non è mai troppo tardi per riflettere. Conferenza stato regioni del 2000 e comunicazione della commissione sull'educazione degli adulti: un'analisi tematica, in LLL Focus on Lifelong lifewide Learning, 13 (2009).
  • ·      La risposta formativa nelle Università italiane: i curricula, in A. Alberici, P. Orefice (a cura di), Le nuove figure professionali della formazione in età adulta. Profili e formazione universitaria, FrancoAngeli, Milano 2006, pp. 94-107.
  • ·       (con B. Schettini), La formazione degli adulti alla cittadinanza. Esperienze e misure a confronto. II Seminario Glocale, Capua 29.04.05, in Quaderni eda, Quaderni n. 3, Napoli 2006, pp. 97-113.
  • ·      Educazione degli adulti e Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione, in Idea Ricerca. La rivista per la buona prassi del sistema scolastico, 1 (2006), pp.33-40.
  • ·      Filosofia dell’educazione e promozione della donna. Percorsi di formazione attraverso alcuni Documenti dell’UNESCO, in Bucinator, 2 (2006), pp. 39-45   
  • ·      Analfabetismo…Analfabetismi vecchi, nuovi e insospettati, in Scuol@europa, 1 (2005), p. 3.
  • ·      Un Seminario nazionale, per ricordare Ettore Gelpi e rilanciare l’EdA, in Rivista dell’istruzione. Scuola ed enti locali, 4 (2004), pp. 73-79.
  • ·      (con B. Schettini), Primo Seminario Glocale: la formazione degli adulti nella prospettiva di un “Mecano international”, inPercorsi.Rivista di educazione degli adulti, 1(2004), pp. 46-48.
  • ·      (con B. Schettini), Incontro nazionale di lavoro. Le ricerche e le politiche di EdA in Italia. Napoli, 5 dicembre 2003. Rapporto dell’incontro, pubblicato nel sito ufficiale dell’Indire (cfr. www.bdp.it/content/index.php?action=read&id=617)
  • ·      (con B. Schettini), La formazione degli adulti nella prospettiva di “Un Mecano international”. I Seminario Glocale. Report, pubblicato nel sito ufficiale dell’Indire (cfr.www.bdp.it/content/index.php?action=read&id=785).
  • ·      Voci Adulto/adultità; Anziano; Educazione degli adulti; Educazione permanente; Pedagogia del corso di vita; Politiche dell’educazione, in V. Sarracino-N. Lupoli (a cura di),Le parole chiave della formazione. Elementi di lessico pedagogico e didattico, Tecnodid Editrice, Napoli 2003.
  • ·      L’educazione degli adulti nei Documenti nazionali, in B. Schettini, Un’educazione per il corso della vita, LucianoEditore, Napoli 2005, pp. 73-81.
  • ·      L’educazione degli adulti nei Documenti internazionali, in B. Schettini, Un’educazione per il corso della vita, LucianoEditore, Napoli 2005, pp. 83-107.
  • ·      Educazione in contesti multiculturali. Per una mappa relazionale di riferimento, in Uomini e idee, 11 (2002), pp. 62-79.
  • ·      Educazione alla salute e nuovi bisogni formativi, in  I Problemi della Pedagogia, 4-6 (2OO2), pp. 465-481.

  

 

 

 STIPENDIO  NETTO  MENSILE € 2.095,33

 

 

 STIPENDIO TABELLARE ANNUO COMPRENSIVO DEL RATEO DI TREDICESIMA  € 40.772,05

 

LOGIN

  

Amministrazione Trasparente

SCUOLA VIVA

ORIENTAMENTO

news


Autorizzazione Assemblea d'Istituto per il 10/04/2017
del 07-04-2017 [13:36]


CONVOCAZIONE COLLEGIO DEI DOCENTI 06 APRILE 2017
del 03-04-2017 [16:31]


Convegno "...sulla RoboEtica"
del 01-04-2017 [19:24]


Avviso per alunni che devono sostenere esame di stato
del 01-04-2017 [19:20]


INGRESSO GRATUITO AI MUSEI PERSONALE DOCENTE
del 30-03-2017 [17:08]


Nella Pagina 2016 2017, sono presenti in totale 106 News.

LA NOTTE DEI LICEI

 

 

PON

EIPASS

ERASMUS +

BIBLIOTECA ONLINE

E-LEARNING

Scadenzario

Oggi: 28/06/2017

« Giugno 2017 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30