AMBITO TERRITORIALE

Unesco Associated Schools

OFFERTA FORMATIVA

Iniziative culturali

 


Storia e potenzialità pedagogico-didattiche dell’Istituto connesse alle esigenze territoriali.

 

L’Istituto si è distinto in ambito territoriale per la sua peculiare potenzialità di trasformare risultati e lavoro di ricerca in possibili ipotesi tecnologiche funzionali alle richieste di prodotti e servizi propri di un territorio ad alta vocazione agricola-industriale e legata alla valorizzazione dei beni culturali. Prova ne sono convegni, offerte formative integrative tendenti a mettere in luce questa sua particolare potenzialità per tutto il territorio angrese e i territori limitrofi in cui gli stakeholder, da qualche anno, rappresentano  esigenze pratiche, ma anche interessi economici di notevole portata indirizzate alla formazione liceale e, quindi, all’Istituto.

 

Condizioni probanti di ordine strutturale e organizzativo.

 

Nell’Istituto sono disponibili laboratori scientifico/tecnologici adeguati e funzionali:

a.       Laboratori di chimica (n. 2).

I due laboratori presentano gli oggetti di uso comune in un laboratorio di chimica (vetreria, prodotti chimici, bilancia, bagnomaria e agitatore magnetico con piastra riscaldante, colorimetro, pHmetro apparecchio per la distillazione, lampade a UV, cella elettroforetica riflettometro per analisi chimiche on line ecc.). Le esperienze che si effettuano generalmente utilizzando gli oggetti segnalati e i reagenti riguardano le determinazioni di volume, massa e densità di solidi, liquidi e gas; l’estrazione, la separazione e la cromatografia su carta dei pigmenti verdi delle foglie come tecniche di separazione di miscugli; i saggi alla fiamma con metalli diversi; la reazione di sintesi del solfuro ferroso dimostrazione della legge di Proust e una reazione con formazione di un precipitato per la legge di Lavoisier.  L’uso degli indicatori permette di familiarizzare con il viraggio dei colori, si può valutare il comportamento dei metalli con gli acidi e i vari tipi di reazioni chimiche. Ad esempio, attraverso la reazione di dissoluzione del nitrato ammonico e la reazione di neutralizzazione dell’idrossido di sodio con acido cloridrico l’alunno distinguerà la reazione endotermica da quella esotermica. Alcuni esperimenti possibili evidenziano come la velocità delle reazioni è condizionata dalla natura dei reagenti, per esempio attaccando con lo stesso acido metalli diversi;  la reazione dello iodio con la salda d’amido a diverse temperature evidenzia la sua influenza sulla velocità della reazione; con reazioni come la decolorazione del permanganato di potassio o la reazione di un carbonato con acido cloridrico si constata l’influenza della concentrazione e come varia la velocità della stessa reazione (permanganato) usando il diossido di manganese come catalizzatore. Per le reazioni di ossidoriduzione si possono fare le titolazioni acido base e il confronto tra il potere riducente di alcuni elementi. Un insieme di esperienze che volutamente sono state riportate analiticamente per dare l’idea dell’enorme potenzialità e funzionalità delle strutture possedute. Nel territorio, questi stessi laboratori potrebbero costituire un “luogo” realistico e disponibile per operare nella direzione delle finalità proprie del Liceo scientifico-opzione scienze applicate;

b.      Laboratorio di scienze.

Il laboratorio è dotato di diversi Kit per lo studio e la ricerca. Si evidenzia, tra gli altri, il kit per lo studio della biotecnologia con cui è possibile effettuare l’estrazione del DNA umano dalla saliva; il kit per la trasformazione batterica che consiste nell’acquisto da parte della cellula di un frammento di DNA, il plasmide pGLO. Un altro kit è relativo allo studio del fingerprinting del DNA (o impronta digitale del DNA): è una tecnica che permette l’identificazione individuale a livello molecolare analizzando le caratteristiche uniche del DNA di un individuo. Grazie alla disponibilità del microscopio ottico è possibile costruire ambienti di apprendimento e di ricerca applicata: si potranno osservare vetrini con tessuti vegetali (Elodea Canadensis), organismi unicellulari più comuni: ameba, paramecio, rotifero, alghe unicellulari, preparazioni di vetrini a fresco con sezioni di foglie finalizzati al riconoscimento dei parenchimi interni (parenchima a palizzata, parenchima lacunoso). Tutte esperienze, queste, tra le altre possibili, che rendono possibile uno stretto contatto tra la realtà territoriale ricca di economia agricola e agro-industriale che abbisogna di una filiera formativa legata alle specifiche caratteristiche del territorio inteso, quest’ultimo, non solo come unità geo-amminsitrativa, ma antropologica e culturale, economica e produttiva.

c.       Il laboratorio di fisica (n. 2).

I laboratori di fisica presentano tutti gli strumenti necessari allo svolgimento di molteplici esperimenti, tra i quali: determinazione di una costante elastica di una molla ed esperimenti con le molle in serie e in parallelo e semplici esperimenti sulla pressione atmosferica, sulla legge di Pascal e di Stevino. In laboratorio si possono proporre per le forze tre esperimenti sull’equilibrio delle forze concorrenti, sul piano inclinato e sulla spinta idrostatica. L’analisi dei moti si può effettuare con una rotaia a cuscino d’aria. Vari esperimenti tendono a verificare la scarsa conducibilità termica dell’acqua, i moti convettivi nei liquidi, la diversa conducibilità termica di solidi di natura diversa (confronto tra sbarrette metalliche diverse), l’uso del calorimetro, la legge della termologia, la misura del calore specifico di un metallo. L’elettromagnetismo si può presentare in laboratorio con esperimenti sulla visualizzazione del campo magnetico con la limatura di ferro; sull’azione di una corrente su un magnete (esperimento di Oersted); con numerosi esperimenti con il banco di Ampere per verificare l’equivalenza tra magneti e correnti, la deviazione del fascio elettronico prodotta dalla forza di Lorentz in un tubo di Braun e la visualizzazione all’oscilloscopio di vari tipi di corrente. Con l’uso del banco ottico si osserva il fenomeno della diffusione della luce, della riflessione sugli specchi e della rifrazione della luce.  Inoltre è presente un percorso su “le energie alternative e il risparmio energetico” che consente di conoscere le diverse fonti rinnovabili attraverso l’utilizzo di semplici Kit di immediata  intuizione ecomprensione.

d.      Laboratori di:

1) geografia astronomica e

2)       scienze della Terra.

In queste due sezioni laboratoriali vi sono strumenti e modelli per comprendere il movimento dei pianeti intorno al Sole, il sistema Terra – Luna e un modello che evidenzia le varie facce della Luna-fasi lunari. Il Solarscope permette di osservare il Sole, le macchie solari, i transiti di Mercurio e Venere e le eclissi (Sole-Luna), la velocita da rotazione della Terra - il mezzogiorno solare, l'inclinazione dell'asse dei poli della Terra - la latitudine del posto di osservazione, la velocita di rotazione del Sole, l'ellisticità dell'orbita terrestre, l'equazione dello tempo, l'unita astronomica. Il cannocchiale e il telescopio rifrattore è un  telescopio ottico che, mediante l'utilizzo di  lenti sfrutta il fenomeno della rifrazione per raccogliere immagini. Modelli che rappresentano l’edificio vulcanico per capire come sono fatti, perché si formano e cosa significa il rischio vulcanico, pannelli che illustrano i danni dei terremoti, il calore interno della Terra. Kit con rocce e minerali permette di chiarire bene le differenze tra i vari tipi di rocce e delle modalità di formazione. Modelli con cui si può introdurre il concetto di mobilità del pianeta da cui scaturiscono tre grandi insiemi di effetti su come la Terra si forma, si deforma e si modella. È possibile studiare le condizioni meteorologiche mediante la stazione meteorologica.

e.       Laboratori di Informatica (n. 3).

All’interno del nostro Istituto sono presenti tre laboratori di informatica con 25 postazioni in rete che consentono agli alunni di poter usufruire di una didattica multimediale. Tutti i computer sono dotati di un collegamento Internet, cuffie,  microfono, di sistemi operativi funzionali e adeguati e, di recente,  sono stati acquistati software didattici linguistici e matematici. La postazione docente è collegata ad un videoproiettore e alla LIM.  Nei laboratori, inoltre,  sono presenti uno scanner e una stampante in rete.  Le attività didattiche informatiche e tecnologiche risultano organicamente inserite nell’intero processo di insegnamento e sono parte integrante del piano di lavoro di ciascun docente. Ad esempio, gli alunni durante le ore di matematica, fisica e scienze, utilizzano i laboratori per elaborare i dati ottenuti nelle esperienze di scienze, per simulare esperimenti di fisica o per lo studio della geometria mediante costruzioni di figure geometriche statiche e dinamiche con programmi di geometria interattiva. Per le discipline dell’area umanistica, gli alunni possono utilizzare il laboratorio linguistico per lo svolgimento di esercizi, test, approfondimenti lavorando in gruppo o da soli. Inoltre, per consentire la multimedialità per la didattica anche fuori dai laboratori, le aule saranno, a breve, tutte dotate di un computer, uno schermo e un videoproiettore, e saranno istallate 20 LIM, 5 per ogni piano dell’Istituto.

f.       Giardino botanico.

All’esterno dell’Istituto scolastico è presente un giardino botanico, in cui da anni si coltivano alcune specie di piante officinali. La loro presenza mira a far conoscere ai ragazzi le consuetudini legate all'uso delle erbe nella tradizione popolare, a comprendere il ruolo delle piante officinali come base della medicina dei nostri antenati e nella moderna farmacia e quello delle erbe aromatiche nella cucina di tutti i giorni. Grazie alle attività svolte ed allo studio in tale “orto”, si è riscontrato un avvicinamento tangibile dei discenti alle scienze naturali, che trovano, così, un raffronto con la realtà e una reale applicabilità. L’obiettivo è la sensibilizzazione sociale grazie allo sviluppo di unità di apprendimento di scienze applicate, al fine di favorire un nuovo atteggiamento nei confronti dell’ambiente (abiotico e biotico), e la diffusione di una cultura nuova, che consenta di migliorare la qualità di ogni forma di vita.

 

Esperienze ed iniziative di respiro nazionale e internazionale.

 

a.      Collaborazione con l’UNESCO.

Il nostro Istituto fa parte di un progetto di rete internazionale delle scuole associate all'UNESCO. L'inserimento della nostra scuola offre diverse opportunità di scambi culturali e didattici, per quanto concerne in special modo l’educazione alla cittadinanza,  nel rispetto delle leggi costituzionali e a difesa del patrimonio materiale e immateriale e dello sviluppo sostenibile, in una ottica attenta alle tematiche per il rispetto dei beni comuni e le risorse del nostro pianeta.
I lavori realizzati sono stati premiati all’Accademia dei Lincei, trasmessi da Rai Scuola, presentati al Convegno internazionale sulla celiachia “News dall’Italia e dal mondo” a Napoli, alla Giornata mondiale sull’alimentazione organizzata dalla FAO e  dall’Unesco.

b.      Collaborazione con Università: Progetto Lauree Scientifiche.

Il progetto Lauree Scientifiche ha i seguenti obiettivi:

ü  migliorare la conoscenza e la percezione delle materie scientifiche attraverso l’utilizzo dei laboratori

ü  avviare un processo d crescita per la progettazione la realizzazione e la di percorsi diversi dalla didattica strettamente curriculare

ü  potenziare ed incentivare l’attività di stages e di tirocinio presso le Università

c.       Collaborazione con l’Università di Cosenza: il progetto Energia alternativa.

Il nostro Istituto,  in collaborazione con l’Università ha realizzato un percorso didattico sulla tutela e la difesa del nostro ambiente. Scopo del progetto è stato quello di favorire la diffusione della cultura scientifica nel campo delle fonti rinnovabili di energia, coinvolgendo alunni delle scuole elementari, medie e superiori, mediante la realizzazione di stazioni sperimentali itineranti sull’uso razionale dell’energia e delle energie alternative.

 

LOGIN

  

Amministrazione Trasparente

SCUOLA VIVA

ORIENTAMENTO

news


Autorizzazione Assemblea d'Istituto per il 10/04/2017
del 07-04-2017 [13:36]


CONVOCAZIONE COLLEGIO DEI DOCENTI 06 APRILE 2017
del 03-04-2017 [16:31]


Convegno "...sulla RoboEtica"
del 01-04-2017 [19:24]


Avviso per alunni che devono sostenere esame di stato
del 01-04-2017 [19:20]


INGRESSO GRATUITO AI MUSEI PERSONALE DOCENTE
del 30-03-2017 [17:08]


Nella Pagina 2016 2017, sono presenti in totale 106 News.

LA NOTTE DEI LICEI

 

 

PON

EIPASS

ERASMUS +

BIBLIOTECA ONLINE

E-LEARNING

Scadenzario

Oggi: 28/04/2017

« Aprile 2017 »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30